SCEGLI IL CINEMA
filtra per filtra per

Il Vangelo Secondo Mattei

  • Uscita:
  • Durata: 78min.
  • Regia: Antonio Andrisani, Pascal Zullino
  • Cast: Flavio Bucci, Ludovica Modugno, Antonio Andrisani, Pascal Zullino, Antonio Stornaiolo, Riccardo Zinna, Andrea Osvárt, Gianni Ferreri, Marco Caldoro, Mimmo Calopresti, Gigi Angiulli, Enrique Irazoqui
  • Prodotto nel: 2016 da RUN FILM S.R.L., MOOVIOOLE S.R.L., TFSC LTD.
  • Distribuito da: MOOVIOOLE S.R.L. (2017)

Film non più disponibile nelle sale

TRAMA

Un cinico regista ed il suo assistente ritornano in Basilicata, loro terra d'origine, in cerca di riscatto. Giunti all'età di 50 anni e falliti nelle loro ambizioni artistiche decidono di cavalcare il dissenso sulle estrazioni petrolifere per mettere su uno sgangherato film d'inchiesta dal titolo "Il Vangelo secondo Mattei" e che si intreccerà con la vita di Pier Paolo Pasolini, autore dell'incompiuto romanzo "Petrolio" e del capolavoro cinematografico "Il vangelo secondo Matteo", girato in Basilicata nel 1964. I due, spinti da ragioni di "marketing" più che estetiche, scelgono come protagonista del loro film un anziano materano, Franco, settantenne che da ragazzino, appunto, partecipò come comparsa sul film di Pasolini. Per l'anziano Franco, che dovrà intempretare nientemeno che il ruolo di Gesù, questa è la tanto attesa occasione del riscatto. Ma il tema scottante trattato dal loro film, ossia il petrolio ed il rapporto con la terra, comincia a dare fastido a qualcuno...

Dalla critica

  • Cinematografo

    Il vangelo secondo Mattei potrebbe far pensare a una crasi cinefila da incubo tra Francesco Rosi e Pier Paolo Pasolini. Si tratta in realtà del lungometraggio d’esordio della coppia Antonio Andrisani e Pascal Zullino, qui alle prese con l’ambizioso tentativo di fondere, all’interno della propria opera, riflessione d’autore, l’omaggio inevitabile al grande cinema del passato e la dissacrante energia della commedia all’italiana. La storia di Alberto Rizzo, sgangherato regista a fine carriera, sa di già visto; tornato assieme al suo assistente in Basilicata, terra d’origine d’entrambi, Rizzo è intenzionato a girare nei pressi di Matera – set naturale in cui Pasolini girò nel 1964 il suo film su Cristo – una docufiction per infiammare il dibattito sulla presenza di raffinerie sul territorio e sul conseguente inquinamento ambientale. Per il ruolo di Gesù sarà infine scelto un sedicente attore che negli anni sessanta aveva interpretato una comparsa nel capolavoro pasoliniano. La commedia è amara. Il riscatto sperato dai protagonisti – il regista, gli attori, la terra stessa, – è votato al fallimento. L’intera operazione, tuttavia, non riesce a scrollarsi di dosso un sapore di programmatico che inficia in parte la bella idea iniziale di far convergere e far confliggere storia del cinema, metacinema e l’ironia corrosiva tipica della commedia all’italiana. Così, se l’ambizione di Rizzo di voler realizzare un film d’inchiesta sembra voler parodiare la smania documentarista di molti cineasti italiani, dall’altra parte, tuttavia, l’impegno ecologista non riesce a spiccare il volo, indecisa tra seriosità d’approccio e la necessità di un umorismo lieve. Da segnalare, infine, la presenza di Flavio Bucci nel ruolo dell’attore, e il cameo di lusso di Enrique Irazoqui, l’indimenticabile Gesù secondo Pasolini del 1964.

Cosa vuoi fare?

Idee per il tempo libero

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Altri film nei dintorni

Una storia senza nome

  • Uscita:
  • Regia: Roberto Andò
  • Cast: Micaela Ramazzotti, Laura Morante, Renato...

Valeria, giovane segretaria di un produttore cinematografico, vive appartata con una madre eccentrica e scrive in...

Scheda e recensioni

Nel frattempo, in altre città d'Italia...